0744 279560 - 220079
info@ternixterni.it

Centro salute Donna

Centro salute Donna

L’obiettivo del centro è quello di offrire un polo di alto livello tecnologico strumentale e professionale, al cui interno si possano trovare tutte le prestazioni, con modalità personalizzate di presa in carico ed accesso unico e semplificato al percorso di prevenzione, diagnosi e cura delle patologie femminili.

I percorsi sono dedicati alla valutazione clinico strumentale di I livello ed alla mammografia clinica e interventistica proprie del II e III livello, alla senologia, alla prevenzione dei tumori al collo dell’utero, alla ginecologia, alla urologia, alla endocrino chirurgia ed alla chirurgia plastica e ricostruttiva.

Le donne possono avvalersi, nell’ambulatorio polifunzionale specialistico, di diverse figure professionali quali chirurghi senologi e plastici, urologi, microbiologi, oncologi, psicologi, endocrinologi, medici nucleari, medici internisti, radioterapisti e specialisti della riabilitazione.

News ed Eventi

  • Inaugurazione del nuovo Mammografo Digitale

    GRAZIE TERNI,

    l’obiettivo di regalare il Mammografo Digitale per la prevenzione e la cura del tumore al Seno all’Ospedale di Terni è stato raggiunto.

    Ancora una volta la parola “INSIEME” è stata l’elemento trainante in tutte le iniziative tese a raccogliere fondi da destinare all’acquisto del Mammografo Digitale che sarà installato presso il Centro Salute Donna per consentire all’equipe del Dr. Alessandro Sanguinetti di migliorare la qualità del servizio reso alle donne colpite da questa grave malattia.

    INSIEME alla Fondazione Carit, che è intervenuta finanziando la metà del costo per l’acquisto del Mammografo Digitale, si è potuto raggiungere la cifra ragguardevole delle 250.000,00 euro necessarie ad averlo per metterlo a disposizione di un Centro Salute Donna riconosciuto dalla Regione Umbria “Brest Unit”, ovvero un modello di eccellenza sanitaria per la multidisciplinarità posta in essere per la cura della DONNA.

    INSIEME alla città di Terni totalmente coinvolta in questa gara di solidarietà si è riusciti ad ottenere la cifra richiesta per acquistare questo macchinario così utile per la prevenzione e la cura del tumore al seno.

    INSIEME  con Terni e per Terni possiamo, attraverso la solidarietà, continuare a sperare in qualcosa di migliore che possa restituire quella forza e quella capacità di superare ogni ostacolo che soltanto la solidarietà ci offre.

    GRAZIE TERNI per essere vicino alla Fondazione “Aiutiamoli a Vivere” e soprattutto per aver fatto propria la Tua “TerniXTerni=Anch’io” diventata, negli anni, punto di riferimento per il miglioramento della qualità del servizio sanitario.

    Appuntamento alla Sala Conferenze dell’Ospedale di Terni l’8 marzo 2018 alle ore 9.00 per l’inizio della Cerimonia di consegna del Mammografo Digitale  nel giorno della Festa della Donna.

    Scarica il pdf
  • Incontro / dibattito IO VOGLIO VIVERE NON SOPRAVVIVERE III edizione

    Sabato 28 Ottobre alle ore 15.00 la Terni x Terni Donna e la Fondazione Aiutimaoli a vivere – Terni x Terni anch’io organizza IO VOGLIO VIVERE NON SOPRAVVIVERE III edizione, incontro dibattito in occasione del mese rosa mese della prevenzione al tumore al seno: i medici
    parlano alle donne di prevenzione ed approfondimenti.

    Saranno con noi il responsabile del Centro salute donna Dott.Sanguinetti, la Dott.ssa Fioriti Lorella e la Dott.ssa Lamberini Maria Perla rispettivamente radiologo di centro salute donna e del ASL Umbria 2, il Dott.Farabbi anatomopatologo A. O. Terni, il Dott. Bonucci Artoi Roma.
    Presenti anche EUROPA DONNA ITALIA, l’associazione ABRCAdabra di Palermo, e le associazioni della delegazione di rete EUROPADONNA UMBRIA.

    La serata terminerà con una cena nella Sala “padre Vincenzo Bella”

    Scarica il pdf
  • Conferenza Stampa

    La Fondazione “Aiutiamoli a Vivere” O.n.G. organizza la Conferenza Stampa il 12 Luglio p.v. alle ore 11.00 c/o la Sala Consiliare del Comune di Palazzo Spada di Terni per illustrare il programma della manifestazione che si terrà, come ogni anno, a Carsulae il 10 Agosto 2017.

    Nell’occasione si farà il punto della raccolta fondi destinata all’acquisto del Mammografo Digitale da donare al Centro Salute Donna dell’Ospedale di Terni organizzata attraverso il lavoro dei volontari dell’iniziativa “Terni X Terni = Anch’io”.

  • Centro Salute Donna: finalmente la “BREAST-UNIT” a Terni

    Si è tenuto l’8 marzo, presso la Sala Conferenze della Facoltà di Medicina, il Convegno “Centro Salute Donna”, organizzato dalla “Terni X Terni = Anch’io” – Fondazione “Aiutiamoli a Vivere” O.N.G., in collaborazione con l’azienda Ospedaliera e il Comune di Terni.

    Alla presenza della Presidente della Regione, della Vice Sindaco del Comune, del Vice Prefetto e del Direttore dell’Ospedale, sono stati ripercorsi i cinque anni di attività del Centro Salute Donna e delineati gli obiettivi futuri, da realizzarsi con la sinergia di tutte le istituzioni.

    Ruolo centrale è stato, è e sarà quello della Fondazione “Aiutiamoli a Vivere” O.N.G., punto di riferimento anche in ambito sanitario per il nostro territorio.

    Al termine del Convegno è stato assegnato il premio “Donna dell’anno” 2016 a Patrizia Fortunati, autrice del romanzo “Marmellata di prugne” (Ali&no, 2013) con la seguente motivazione:

    A Patrizia Fortunati, che scegliendo di scrivere, ha deciso di dare voce alla speranza, alla solidarietà nata dalla sua città e, soprattutto, ha contribuito a divulgare e sostenere il valore dell’accoglienza.
    In lei, attraverso le sue radici, il suo cuore, la sua mente libera ed il suo essere donna dimostra che le donne possono fare tutto”.

    Scarica il pdf
  • 1° lustro di attività del Centro Salute Donna

    Il centro Salute Donna di Terni in occasione della festa della donna, l’8 Marzo presenta le attività svolte nel suo primo lustro di vistra, dal 2012 al 2017, presso la sala Auditorium dell’Università di Medicina a Terni.

    L’evento della durata dell’intera giornata si concluderà con un concerto ed una cena di solidarietà.

    In allegato il programma e il Comunicato Stampa.

    Scarica il pdf
  • Non sei sola

    La Fondazione collabora all’interno del Centro Salute Donna, attraverso il Progetto “Venere”, mediante il supporto psicologico e nutrizionale e mediante le cure estetiche sulla persona da parte di volontarie esperte.

    Nell’ambito di tale progetto, sarà fornito un contributo, alle donne che ne faranno richiesta, di:

    • € 150,00 per l’acquisto di una parrucca
    • € 80,00 per l’acquisto di un tutore elastico

    In allegato il fascicolo informativo.

    Gli Orari del Centro Salute Donna

    orari

    Scarica il pdf
  • La Carta dei Servizi

    Un importante documento per le le donne che si trovano a dover affrontare questo delicato iter dalla diagnosi alla terapia.
    Nel fascicolo vengono descritte le fasi che costituiscono l’ìintero iter spiegate le comuni terminologie utilizzate in ambito medico.
    Vengono inoltre forniti i reccapiti del personale addetto.

    Scarica il pdf
  • Ospedale di Terni e Asl rafforzano il rapporto fra sanità e sociale

    [ Fonte: lanotiziaquotidiana.it ]

    Al Santa Maria firmata una convenzione con i volontari della Fondazione “AIutiamoli a Vivere”, mentre venerdì 21 la Asl organizza un importante convegno sulla salute mentale.

    Sanità e sociale, due argomenti spesso a braccetto. E su questo fronte, Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni e Asl 2 non sono fa meno. L’Ospedale, ha infatti firmato una convenzione con “Aiutiamoli a Vivere”, la fondazione che opera sin dal 1995 all’interno della struttura. L’accordo agevola sia l’impegno dei volontari, sia le iniziative di raccolta fondi per contribuire all’aggiornamento tecnologico della struttura ospedaliera.

    Maurizio Dal Maso, dg dell’ospedale, rivolge un ringraziamento particolare alla Fondazione “che da più di venti anni, collabora con la struttura ospedaliera per migliorare le prestazioni erogate ai pazienti attraverso proposte costruttive, iniziative di sensibilizzazione e prevenzione, presenza costante dei volontari della Terni X Terni = anch’io e anche importanti iniziative di raccolta fondi che hanno portato alla donazione di strumentazioni altamente specializzate. Con questo accordo siamo andati a formalizzare una sinergia già consolidata nel tempo, definendo ambiti di azione e modalità operative dei servizi resi, con riferimento anche alle ore giornaliere o settimanali garantite dai volontari o alle esigenze individuate relativamente all’adeguamento tecnologico”.

    “Dal 1994 ad oggi il valore delle donazioni rivolte alla sanità ternana, Asl compresa, ammonta a circa cinque milioni di euro – spiega il presidente della Fondazione Fabrizio Pacifici – e la maggior parte di questa rilevante cifra è stata ricavata da proventi di manifestazioni di vario genere e anche da donazioni spontanee di cittadini di Terni, che, nonostante il difficile periodo economico che stiamo vivendo, hanno sempre continuato a dimostrare sensibilità e attenzione nei confronti della comunità e in particolare dei soggetti più fragili”.

    L’accordo sottoscritto prevede lo sviluppo delle attività del Centro Salute Donna, la struttura nata nel 2012 proprio da una proposta della Fondazione Aiutiamoli a Vivere, con particolare riferimento al progetto “Venere” (dedicato alle donne affette da alopecia postchemioterapia mediante cure estetiche e supporto psicologico e nutrizionale), e al progetto “Filo di Arianna” (il gruppo di mutuo soccorso per donne operate al seno che opera per incrementare sia l’attività di sensibilizzazione sulle problematiche relative al tumore al seno sia i servizi di assistenza e sostegno domiciliare e di trasporto delle malate oncologiche quando necessario). La Fondazione Aiutiamoli a Vivere attiverà inoltre delle borse di studio per il reclutamento di due psicologi ed un nutrizionista da affiancare ai pazienti in terapia oncologica, collaborerà a promuovere campagne di informazione e sensibilizzazione attraverso i media locali e organizzerà fund raising per l’acquisizione di nuove strumentazioni sanitarie in base alle necessità condivise con la direzione sanitaria attraverso consultazioni e rendicontazioni periodiche.

    Convegno sulla salute mentale. Sul fronte della Asl si registra invece un appuntamento scientifico di primissimo piano, che vedrà la presenza dei massimi esperti italiani ed europei che si confronteranno sulle esperienze più avanzate, in campo internazionale, dei Servizi Psichiatrici di Diagnosi e Cura “a porte aperte”, ossia senza l’utilizzo di alcuna barriera o costrizione fisica.

    Il nono Convegno Nazionale ed Internazionale dei Spdc No Restraint, promosso dall’Azienda Usl Umbria 2 e dalla Regione Umbria con il patrocinio del Comune di Terni, dell’Ordine provinciale dei medici chirurghi e degli odontoiatri e del collegio provinciale della Federazione degli infermieri Ipasvi, è in programma a Terni, nella sala blu di Palazzo Gazzoli in via del Teatro Romano, venerdì 21 ottobre.

    Dopo la registrazione dei partecipanti, i lavori saranno aperti, alle ore 9, dal saluto delle autorità: il direttore generale dell’Azienda Usl Umbria 2 Imolo Fiaschini, il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo, la presidente del collegio Ipasvi di Terni Emanuela Ruffinelli e il presidente dell’ordine provinciale dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Terni Giuseppe Donzelli.

  • Ospedale di Terni e Fondazione “Aiutiamoli a Vivere”: si rafforza la collaborazione

    Pacifici: “Dal 1994 ad oggi il valore delle donazioni rivolte alla sanità ternana, Asl compresa, ammonta a circa cinque milioni di euro”.

    Il Santa Maria di Terni rafforza la collaborazione con la Fondazione “Aiutiamoli a vivere” O.N.G.

    Firmata una convenzione per favorire sia le attività dei volontari della “Terni X Terni = anch’io” all’interno dell’ospedale sia le iniziative di raccolta fondi per contribuire all’aggiornamento tecnologico della struttura ospedaliera.

    Maurizio Dal Maso rivolge un ringraziamento particolare alla Fondazione “che da più di venti anni, collabora con la struttura ospedaliera per migliorare le prestazioni erogate ai pazienti attraverso proposte costruttive, iniziative di sensibilizzazione e prevenzione, presenza costante dei volontari della Terni X Terni = anch’io e anche importanti iniziative di raccolta fondi che hanno portato alla donazione di strumentazioni altamente specializzate.

    Con questo accordo siamo andati a formalizzare una sinergia già consolidata nel tempo, definendo ambiti di azione e modalità operative dei servizi resi, con riferimento anche alle ore giornaliere o settimanali garantite dai volontari o alle esigenze individuate relativamente all’adeguamento tecnologico”.

    “Dal 1994 ad oggi il valore delle donazioni rivolte alla sanità ternana, Asl compresa, ammonta a circa cinque milioni di euro – spiega il presidente della Fondazione Fabrizio Pacifici – e la maggior parte di questa rilevante cifra è stata ricavata da proventi di manifestazioni di vario genere e anche da donazioni spontanee di cittadini di Terni, che, nonostante il difficile periodo economico che stiamo vivendo, hanno sempre continuato a dimostrare sensibilità e attenzione nei confronti della comunità e in particolare dei soggetti più fragili”.

    L’accordo sottoscritto prevede lo sviluppo delle attività del Centro Salute Donna, la struttura nata nel 2012 proprio da una proposta della Fondazione Aiutiamoli a Vivere, con particolare riferimento al progetto “Venere” (dedicato alle donne affette da alopecia postchemioterapia mediante cure estetiche e supporto psicologico e nutrizionale), e al progetto “Filo di Arianna” (il gruppo di mutuo soccorso per donne operate al seno che opera per incrementare sia l’attività di sensibilizzazione sulle problematiche relative al tumore al seno sia i servizi di assistenza e sostegno domiciliare e di trasporto delle malate oncologiche quando necessario). La Fondazione Aiutiamoli a Vivere attiverà inoltre delle borse di studio per il reclutamento di due psicologi ed un nutrizionista da affiancare ai pazienti in terapia oncologica, collaborerà a promuovere campagne di informazione e sensibilizzazione attraverso i media locali e organizzerà fund raising per l’acquisizione di nuove strumentazioni sanitarie in base alle necessità condivise con la direzione sanitaria attraverso consultazioni e rendicontazioni periodiche.

  • Firmata convenzione tra Ospedale di Terni e Fondazione Aiutiamoli a Vivere

    [ Fonte: umbriaecultura.it ]

    Per rafforzare la collaborazione avviata fin dal 1995 e consolidatasi in questi ultimi anni, l’Azienda ospedaliera Santa Maria di Terni e la Fondazione “Aiutiamoli a vivere” O.N.G. hanno firmato una convenzione per favorire sia le attività dei volontari della “Terni X Terni = anch’io” all’interno dell’ospedale sia le iniziative di raccolta fondi per contribuire all’aggiornamento tecnologico della struttura ospedaliera.

    Maurizio Dal Maso rivolge un ringraziamento particolare alla Fondazione “che da più di venti anni,  collabora con la struttura ospedaliera per migliorare le prestazioni erogate ai pazienti attraverso proposte costruttive, iniziative di sensibilizzazione e prevenzione,  presenza costante dei volontari della Terni X Terni = anch’io e anche importanti  iniziative di raccolta fondi che hanno portato alla donazione di strumentazioni altamente specializzate. Con questo accordo siamo andati a formalizzare una sinergia già consolidata nel tempo, definendo ambiti di azione e modalità operative dei servizi resi, con riferimento anche alle ore giornaliere o settimanali garantite dai volontari o alle esigenze individuate relativamente all’adeguamento tecnologico”.

    Dal 1994 ad oggi il valore delle donazioni rivolte alla sanità ternana, Asl compresa,  ammonta a circa cinque milioni di eurospiega il presidente della Fondazione Fabrizio Pacificie la maggior parte di questa rilevante cifra è stata ricavata da proventi di manifestazioni di vario genere e anche da donazioni spontanee di cittadini di Terni, che, nonostante il difficile periodo economico che stiamo vivendo, hanno sempre continuato a dimostrare sensibilità e attenzione nei confronti della comunità e in particolare dei soggetti più fragili”.

    L’accordo sottoscritto prevede lo sviluppo delle attività del Centro Salute Donna, la struttura nata nel 2012 proprio da una proposta della Fondazione Aiutiamoli a Vivere, con particolare riferimento al progetto “Venere” (dedicato alle donne affette da alopecia postchemioterapia mediante cure estetiche e supporto psicologico e nutrizionale),  e  al progetto “Filo di Arianna” (il gruppo di mutuo soccorso per donne operate al seno che opera per incrementare sia l’attività di sensibilizzazione sulle problematiche relative al tumore al seno sia i servizi di assistenza e sostegno domiciliare e di trasporto delle malate oncologiche quando necessario). La Fondazione Aiutiamoli a Vivere attiverà inoltre delle borse di studio per il reclutamento di due psicologi ed un nutrizionista da affiancare ai pazienti in terapia oncologica, collaborerà a promuovere campagne di informazione e sensibilizzazione attraverso i media locali e organizzerà fund raising per l’acquisizione di nuove strumentazioni sanitarie in base alle necessità condivise con la direzione sanitaria attraverso consultazioni e rendicontazioni periodiche.

  • Terni, patto tra l’ospedale e fondazione ‘Aiutiamoli a vivere’ per il Centro salute donna

    [ Fonte: Umbria24.it ]

    Previsto reclutamento di psicologi e nutrizionisti per pazienti oncologici, presidente Pacifici: «Dal ’94 donati alla Asl 5 mln» e il dg Dal Maso: «Formalizzata collaborazione storica»

    Potenziare le attività del Centro salute donna. Borse di studio per due psicologi e un nutrizionista per i pazienti oncologici. E raccolta fondi per contribuire all’aggiornamento tecnologico del Santa Maria. C’è anche questo nella convenzione firmata dall’azienda ospedaliera di Terni e dalla fondazione Aiutiamoli a vivere che da più di venti anni collaborano con una serie di iniziative che hanno migliorato le prestazioni assistenziali in favore dei pazienti attraverso l’impegno dei volontari e anche le dotazioni dei reparti del nosocomio.

    In venti anni donazioni per 5 mln Tant’è che il presidente della fondazione, Fabrizio Pacifici, spiega: «Dal 1994 a oggi il valore delle donazioni rivolte alla sanità ternana, Asl compresa, ammonta a circa cinque milioni di euro e la maggior parte di questa rilevante cifra è stata ricavata da proventi di manifestazioni di vario genere e anche da donazioni spontanee di cittadini di Terni, che, nonostante il difficile periodo economico che stiamo vivendo, hanno sempre continuato a dimostrare sensibilità e attenzione nei confronti della comunità e in particolare dei soggetti più fragili». La nuova convenzione siglata tra la Ong e il Santa Maria prevede lo sviluppo delle attività del Centro salute donna, la struttura nata nel 2012 proprio da una proposta della fondazione.

    La convenzione L’intervento interesserà in particolare riferimento il progetto Venere dedicato alle donne affette da alopecia postchemioterapia mediante cure estetiche e supporto psicologico e nutrizionale e al progetto Filo di Arianna il gruppo di mutuo soccorso per donne operate al seno concepito per incrementare sia l’attività di sensibilizzazione sulle problematiche relative al tumore al seno sia i servizi di assistenza e sostegno domiciliare e di trasporto delle malate oncologiche quando necessario. La fondazione Aiutiamoli a Vivere attiverà inoltre delle borse di studio per il reclutamento di due psicologi e un nutrizionista da affiancare ai pazienti in terapia oncologica; collaborerà alla promozione di campagne di informazione e sensibilizzazione attraverso i media locali; e organizzerà fund raising per l’acquisizione di nuove strumentazioni sanitarie in base alle necessità condivise con la direzione sanitaria attraverso consultazioni e rendicontazioni periodiche.

    Dg Dal Maso: «Formalizzata sinergia storica» Sincero il ringraziamento rivolto alla fondazione dal direttore generale dell’azienda ospedaliera di Terni, Maurizio Dal Maso: «Da più di venti anni Aiutiamoli a vivere collabora con la struttura ospedaliera per migliorare le prestazioni erogate ai pazienti attraverso proposte costruttive, iniziative di sensibilizzazione e prevenzione, presenza costante dei volontari della Terni X Terni=anch’io e anche importanti iniziative di raccolta fondi che hanno portato alla donazione di strumentazioni altamente specializzate. Con questo accordo – ha spiegato – siamo andati a formalizzare una sinergia già consolidata nel tempo, definendo ambiti di azione e modalità operative dei servizi resi, con riferimento anche alle ore giornaliere o settimanali garantite dai volontari o alle esigenze individuate relativamente all’adeguamento tecnologico».

  • The Wall, a Carsulae torna la magia delle stelle cadenti

    La band ternana Yumal riproporrà i brani più celebri dei Pink Floyd…. organizzata dalla Fondazione Aiutiamoli a Vivere – Terni x Terni = Anch’io.

    L’incasso della serata sarà devoluto per l’acquisto di un mammografo digitale da donare al “Centro salute donna” dell’ospedale civile santa Maria di Terni.

    Scarica il pdf